mercoledì 30 marzo 2011

In gita con la mamma maestra

Ieri sono stata in gita con i bimbi di prima in una grande fattoria dalle parti dei castelli romani. Si sono divertiti e abbiamo trascorso delle ore piacevoli... per le quali si è accumulata stanchezza alla stanchezza già presente... 

Ora si dà il caso che ci sono colleghe che hanno questa idea bizzarra che se loro vanno in gita si devono portare il figlio... non lo capisco... è un modo per portare gratis il figlio in giro? non riescono a lasciare il figlio per qualche ora? mancano di organizzazione?

Secondo me è sbagliato... anzi sbagliatissimo! 
Quando stiamo lavorando i figli non devono stare con noi... altrimenti si finisce col fare la mamma e non la maestra... o il contrario!

Stesso discorso vale per le ore di programmazione... molte colleghe si portano il figlio ... come se non fossero ore di lavoro... In quei momenti in cui cerchi di raccordarti con la collega su mille cose vieni continuamente interrotta da figli che gironzolano per la scuola o per la classe... e ... cosa ancora più grave è dover parlare di particolari situazioni davanti a bambini...

Non si fa! Sono Stufa e ho fatto presente la questione a chi di dovere... e non mi sento spiona... neanche un po'... ovviamente avevo già parlato con l'interessata ma non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire!

La pensavo così quando non avevo bambini... la penso così ora che ne ho uno... mi organizzo e se non riesco dico che non posso partecipare alla gita o non vado alla programmazione... in questo modo so che se ci sono ... ci sono veramente!

Oh!

Oggi una collega mi ha acceso un filo di speranza... ancora 6 settimane di scuola... non considerando giugno... ce la posso fare!

5 commenti:

  1. Sono d'accordo con te..su tutta la linea, a casa si fa la mamma ma sul lavoro si deve essere professionali e portandosi il figlio appresso non credo proprio rientri nella massima professionalità...

    RispondiElimina
  2. -6?!? evvvvvvvaaaaaaaiiiiiiii!

    RispondiElimina
  3. Quando lavoravo per una cooperativa mi era stato letteralmente vietato di lavorare nella stessa scuola di mia figlia e m'avevano spostato in un'altra struttura, dove lavoro ora non c'è questo divieto ma comunque non mi piacerebbe! Già lavoro in una scuola dove ci sono degli amici di mia figlia e mi sento un po' a disagio frequetandoli anche fuori dall'ambiente scolastico!!!!

    RispondiElimina
  4. @ Mammabradipo: anch'io penso di non mandare mio figlio nella stessa scuola dove lavoro... è giusto che sia io che lui si vivano quel momento con serenità senza interferenze... e poi c'è tutto il tempo di stare insieme!

    RispondiElimina
  5. @ lamammaèsemprelamamma: :)

    @ Cocchina ... non vedo l'ora!!!

    RispondiElimina