giovedì 24 maggio 2012

Come vesti tua figlia?



Può una bambina di 8 anni venire a scuola con una maglietta con scritto: Senza T-shirt sono ancora meglio? 

E' venuta... Io non ci potevo credere... ne abbiamo parlato... 

Ma io dico ... le mamme possono fare il loro mestiere? Per favore! Mestiere sicuramente non facile... quel mestiere che ti porta a chiederti in continuazione Starò facendo bene?... Come ti salta in mente di comprare a tua figlia una maglietta del genere? Che caspita di messaggio vuoi lanciare?

Lo so! Sono bacchettona... ma penso a quella stessa bambina fra 10 anni... e non mi piace neanche un po'! 

10 commenti:

  1. Aiuto...ma la tua scuola è il luogo in cui tutti i miei peggiori incubi prendono vita?!? Speravo che il post sulla collega segnasse un limite al baratro del mondo in cui viviamo ma vedo bene che si può sempre scavare...
    Io ti ammiro, seriamente e sinceramente: a me due sberle scapperebbero prima o poi. Prendi la collega e usala per pestare questa madre...

    Lo dico e lo ripeto allo sfinimento: non c'è ironia in scelte di questo tipo, solo la tristezza infinita di bimbe rese sexy loro malgrado e certo a loro insaputa. Che quando poi viene il momento non sanno nemmeno che cosa sia il loro sex appeal...figuriamoci se possono capire quali effetti (e danni) possa generare...

    Condivido tristezza e sconforto. E anche un pò di rabbia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prendere la collega per usarla per pestare la madre... mi sembra una buona idea... se riesco a staccarla dalle sigarette o dalla macchina del caffè!

      Elimina
  2. disapprovo su di un'adulta figuriamoci su una bimba
    non giudico chi CONSAPEVOLMENTE si s-veste la mattina prima di uscire...
    certo è che se stai con le minne di fuori poi non puoi protestare se nessuno ti guarda in faccia o ascolta le tue disserzioni filosofiche

    RispondiElimina
  3. Sono nonna da 6 anni e con l'anno scolastico in corso ho ripreso a frequentare - solo per l'uscita, quindi marginalmente - la scuola elementare. E osservo:vedo una grande differenza comportamentale sia da parte del corpo insegnante che da parte degli utenti - bambini e genitori - Soprattutto in questi ultimi c'è una evidente omologazione a tutto quello che è "televisionista" (che parola!) dal vestire dal modo di parlare dall'approccio con gli altri, dalla quale i bambini non possono essere esenti. Anzi nei bambini è pure esasperata perciò non stupiamoci se vediamo di queste agghindate bambine alla "Uomini e Donne".......... che tristezza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando vedo certe mamme penso ai bambini e mi domando "Che possiamo pretendere?"

      Elimina
  4. Condivido quanto detto da Civettacanterina... ormai solo più ciò che è "televisionista" fa tendenza (e non solo nel vestire) e chi non si adegua è messo da parte dagli altri bambini... ma i valori morali, la la gioia di ritrovarsi insieme per parlare (e non solo tramite giochini elettronici), creare, condividere... dove sono andati a finire???
    Quale futuro si prospetta per queste nuove generazioni???
    Io intanto insisto con i nipotini e loro amichetti a proporre di creare con il riciclo, inventare favole... chissà che a furia di seminare qualcosa non rimanga ^___^
    Tante gioiose giornate
    nonnAnna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molti dei miei alunni dovrebbero avere una nonna come te!

      Elimina
  5. sono senza parole
    io già mi stupivo a vedere le bambine dell'asilo con le malefiche lellikelli...
    povera bimba :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Al peggio non c'è mai fine! Purtroppo!

      Elimina