venerdì 10 ottobre 2014

Colleghe mamme

Ci sono bambini che raccontano tutto ma proprio tutto della loro esperienza scolastica… a volte anche dettagli talmente poco significativi che poi le loro mamme riportano nel gruppo di whatsapp…. appena creato…  generando il panico tra le altre mamme… del tipo "mi ha detto Filippo che la maestra dice che dobbiamo passare in segreteria a versare non so quale quota…"

premesso che la maestra ha richiesto un quadernino per gli avvisi di cui fa un giusto uso… dal momento che io mi affido molto al quadernino… e se non c'è scritto niente ritengo che non ci sia nulla da comunicarci… poi per una maggiore tranquillità... chiedo al figliolo di cui sono molto orgogliosa perché nonostante i suoi 6 anni non ancora compiuti si impegna molto e investe moltissimo in questa nuova esperienza… se lui mi conferma che la maestra non ha detto niente di particolare… a posto… leggo i commenti del gruppo con un tono canzonatorio… a volte commento a volte mi astengo perché ritengo che i folli ansiosi stanno bene tra loro…

Poi c'è l'attesa fuori da scuola all'uscita di cui sono ampiamente già stufa… troppe chiacchiere inutili… mamme che conoscono per filo e per segno tutto quello che accade all'interno dell'edificio scolastico… tanto che si permettono di etichettare il più "monello" … e io mi chiedo… come fanno? come si permettono di parlare di cose che non vivono se non dietro racconti di bambini … che spesso tra l'altro  hanno i loro punti di vista…

Sarà che mio figlio racconta poco… o forse il giusto… sarà che io non ritengo opportuno ossessionarlo di domande… sarà che lui sa che, se vuole, la sua mamma e il suo papà stanno qui per ascoltarlo… sarà che a me importa come si comporta lui e non mi metterei mai a chiedergli come si comportano gli altri… sarà … sarà… sarà.. che una serie di colleghe mamme non le sopporto proprio!!!

6 commenti:

  1. Ciao!! Hai ragione, troppa ansia non va bene. Mio figlio però parla poco e si dimentica pure le cose, i compiti per casa...quindi nel mio caso le mamme sono fondamentali altrimenti impazzirei per recuperare i compiti!!! Anche a me non piacciono troppe chiacchiere... Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente utile… ma senza esagerare… i bambini si devono prendere le loro responsabilità… perché a scuola ci sono loro… e noi genitori dovremmo fidarci di più… è difficile… ma possibile!!! baci

      Elimina
  2. Quante chiacchiere inutili anche qui e pure fastidiose. Si sono formati dei gruppetti e c'è una specie di guerra fredda tra di loro. Io non son riuscita a legare con nessuno, proprio per questo e per capire di più le dinamiche della scuola, ho scelto la via di candidarmi come rappresentante di classe.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Coraggiosa!!! Hai la mia stima ragazza!!!

      Elimina
  3. io sono contraria a tutto questo "chattare" che si fa oggi. Pure sui compiti. Se non li scrive o non se li ricorda si arrangia, imparerà a prendere nota (e finora non mai successo che non abbia scritto e fatto un compito, e siamo già in terza). Per il resto sfondi una porta aperta. Io sto molto meglio da quando la BambinaGrande la porta a scuola il nonno, così mi evito tutte le paturnie.
    Anche io non tempesto di domande, perchè ancora sono piccoli e si finisce inevitabilmente per indirizzarli. Tanto le cose importanti escono, quando è il momento, basta saper ascoltare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci vuole tanta pazienza… tantissima pazienza e molta distanza da certe persone!!!

      Elimina