martedì 8 gennaio 2013

Lontani

Prima che partissero e ancor prima ... quando stavano prendendo la grande decisione di tornare al paese d'origine, nella grande isola i primi e sul cucuzzolo della montagna i secondi, noi abbiamo cercato di spiegar loro che sarebbe stato molto complicato nel caso in cui, per esempio, fossero stati male correre da loro per dargli una mano.
Non abbiamo dei lavori che ci consentono di prendere le ferie quando vogliamo... Loro probabilmente hanno visto soltanto il lato più egoistico... Ma noi anche quando stavano vicino non abbiamo mai potuto far conto sulla loro disponibilità semplicemente perchè non c'era... lavoravano... e quando hanno smesso sono partiti sentendosi immortali e invincibili...

La storia ci racconta un'altra versione... nessuno è invincibile e spesso bisogna far i conti con "incidenti" e "malesseri".

Nonna T è caduta tempo fa rompendosi il tendine che sta sotto la cuffia dei rotatori (spalla)...
Nonno S deve rioperarsi agli occhi perchè una certa membrana sta staccandosi...
Ma stanno nella grnade isola e per noi è davvero troppo distante .... ieri nonna T si è operata alla cuffia... oggi torna a casa ... il giorno del suo compleanno... e noi stiamo qui ... nonno S è nervoso... gli si è detto di venire loro... dal momento che non abbiamo modo di muoversi... ma si è innervosito ancora di più... a me dispiace e il mio stupido senso di colpa mi dà da fare...

Intanto sul cucuzzolo nonno E combatte con alcuni poco simpatici blocchi intestinali... ai quali devono seguire controlli più approfonditi...


Insomma...


Ps. Per fortuna zia A sta meglio ed è tornata a casa col suo bimbo, dal suo bimbo.... e si continua a pregare...

2 commenti:

  1. Caspiterina, che brutto momento. Meno male che almeno zia A sta meglio! Dai che passerà!

    RispondiElimina